Gli USA al Collasso Economico, Nel 2017 la fine dell Impero Americano e l’inizio della Terza Guerra Mondiale.

E’ da oltre tre anni che studio la situazione Ecomonica Americana e la sua politica Imperialista Guerrafondaia sempre più agressiva e Arrogante mi ha portato a credere che l’Impero Americano è sull’orlo del Baratro.

Prepariamoci dunque ad azioni di Guerra a Stelle e Strisce in tipico Stile Yankee : Accusare qualche stato “non amico” e cercare di destabilizzarlo prima per poi invaderlo …

Sempre il solito copione che da anni vediamo in giro per il mondo ma il 2017 sarà l’anno  della resa ufficiale dello stato a Stelle e Strisce che in un colpo di coda cercerà in tutti i modi di causare una tera guerra mondiale.

Contrariamente alle mie previsioni ma con il solo  fine di salvare la faccia e la residua credibilità, la FED ( la banca che governa gli Stati Uniti ), dopo aver minacciato per svariati mesi di alzare i tassi di interesse, lo ha fatto, innalzandoli di 25 punti base la scorsa settimana.

Se la FED, anche durante il meeting della scorsa settimana, non avesse innalzato il costo del denaro, ripetiamolo, avrebbe perso definitivamente la propria attendibilità sui mercati: quindi non si tratta di una decisione prettamente “economica”, ma di natura differente, ovvero di salvaguardare il rimanente prestigio dell’istituzione.

Non fatevi illudere: gli USA sono sull’orlo del precipizio.

Gli USA si reggono solo sulla “fiducia” (confidence) che il mondo gli tributa, ma solo ed esclusivamente su quella.

Quando anche questa verrà meno, tutto il castello di carte finanziario, economico e militare che hanno intessuto dalla Seconda Guerra Mondiale in avanti, tutto il sistema andrà incontro a un collasso di storica portata.

E il 2017 potrebbe essere la data d’inizio di questo collasso o serie di collassi che ci proietteranno verso un nuovo sistema economico e finanziario.

Gli Stati Uniti stanno entrando (se non sono già entrati mesi or sono) in una fase di forte recessione.

Tutti gli indicatori economici volgono al peggio: calo delle vendite al dettaglio, calo della produzione manifatturiera, calo dei profitti aziendali ecc.

La situazione debitoria degli Stati Uniti è assolutamente disastrosa.

Il debito pubblico americano sta rapidamente raggiungendo quota 19 trilioni di dollari e le passività future (debiti previdenziali e assistenziali) sono già a quota 211 trilioni di dollari.

Gli Stati Uniti sono il paese maggior debitore mondiale; importano beni e servizi più di quanto esportino.

Il deficit della bilancia commerciale statunitense è in negativo da quarant’anni a questa parte.

In buona sostanza: gli USA vivono al di sopra dei loro mezzi da oltre 50 anni grazie al sistema del petrodollaro che comunque è destinato a declinare in modo inesorabile a causa dei cicli storici che ci indicano l’inizio della fine del dollaro come valuta di riserva a partire dal 2020.

Gli USA non sono e non saranno MAI in grado di pagare il loro debito interno e nei confronti del resto del mondo.

Ne prossimi anni gli Stati Uniti saranno costretti a incrementare l’espansione monetaria per fare fronte all’enorme debito pubblico, privato e commerciale con il resto del mondo: stamperanno trilioni o addirittura quadrilioni di dollari e il sistema monetario (o meglio: il residuo) di Bretton Woods andrà incontro al suo collasso storico, secondo necessità.

Due dei migliori attivi finanziari che ci daranno la possibilità di metterci al riparo dai terrificanti anni che ci attendono sono: lo hai indovinato, oro e argento fisico.

Il 2017 potrebbe costituire l’anno del grande collasso globale che ci condurrà verso il reset dell’attuale sistema monetario basato sul dollaro americano.

Gli Usa scaterennao la Terza Guerra Mondiale per ritornare i padroni del mondo e cancellare la loro disastrosa situazione finanziaria ?

La Guerra si sa è la migliore soluzione per uscire dal baratro finanziario ( La storia insegna ).

Massimo
Massimo